Sesto San GiovanniToday

Di Stefano: "Il sistema piscine nasconde i vizi della politica sestese"

Il consigliere comunale di Forza Italia critica il bando pubblico per l'assegnazione della gestione delle piscine comunali di Sesto San Giovanni

”Questo bando nasconde i peggiori vizi della politica sestese!”, con queste parole il vice presidente del consiglio comunale Roberto Di Stefano interviene in merito alla gara, mediante procedura aperta, per l'affidamento in concessione del servizio di gestione delle piscine comunali coperte “De Gregorio” e “Olimpia”.

"Negli ultimi anni - ha dichiarato Di Stefano - abbiamo assistito a ricorsi sulla regolarità del precedente bando vinto dalla Geas, all’incapacità di utilizzare i fondi europei per rifare gli impianti sportivi, allo sperpero di denaro pubblico (oltre mezzo milione in 5 anni al gestore e 800 mila euro per la sistemazione della De Gregorio), ai casi di legionella, all’uso politico delle piscine fino al non consentire agli uomini di accedere alle vasche pur di arruffianarsi la comunità musulmana in barba alla costituzione Italia. Dopo tutto questo, la ciliegina sulla torta di due delle tre piscine chiuse e un debito di oltre 300 mila euro con i fornitori di acqua e gas".

"Ciò non bastasse - continua il consigliere di Forza Italia - é stato appena pubblicato il bando per l’assegnazione delle piscine, ma consultandolo ci si accorge che vi sono richiesti requisiti palesemente volti a non far partecipar nessuno, per poi procedere ancora una volta all’assegnazione diretta. Infatti -si tratta di un bando che andrà sicuramente deserto, poiché sconveniente per qualsiasi associazione volesse partecipare. Un modo come un altro per aggirare la legge che vieta l’assegnazione diretta, se non in caso di bando andato a vuoto, che permetterà alla giunta di perseguire i propri fini politici assegnando la gestione degli impianti a qualche associazione politicamente "amica".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Come sempre – conclude Di Stefano – vigilerò sull’operato della giunta e se come prevedo dovesse finire con un’assegnazione diretta, farò le verifiche del caso e non esiterò a denunciare chi si fosse reso protagonista d’irregolarità a spese dei contribuenti”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Offerte di lavoro, Esselunga cerca dipendenti e assume: ecco come candidarsi

  • Lotto, doppia vincita record a Cassano Magnago: due quaterne da oltre 400mila euro

  • Coronavirus, la Lombardia cambia le regole: nuove norme per obbligo mascherine e mezzi pubblici

  • Meteo, temporali forti a Milano: allerta arancione della protezione civile

  • Hostess con febbre sul Ryanair Milano-Catania: paura per il covid

  • Bollettino coronavirus Milano: trovate altre 16 persone infette, risalgono i ricoveri

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MilanoToday è in caricamento