Sesto San GiovanniToday

Guardia di Finanza: maxi sequestro prodotti cinesi

Un blitz della Guardia di Finanza di Sesto San Giovanni ha portato al sequestro di oltre 35000 prodotti non conformi fabbricati in Cina

Le fiamme gialle di Sesto San Giovanni stanno, in questi giorni, controllando i vari certificati di conformità degli esercenti cinesi della zona a nord di Milano. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il blitz ha portato al sequestro di oltre 35000 prodotti. Principalmente si tratta di giocattoli, prodotti per la bellezza e l'igiene, attrezzi da cucina e da fai da te, privi dellle varie certificazioni che abilitano al commercio all'interno della Comunità Europea. Dati non rassicuranti perché ad essere protagonisti non solo piccoli negozi, ma anche grandi magazzini. I titolari sono stati tutti sanzionati.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Offerte di lavoro, Esselunga cerca dipendenti e assume: ecco come candidarsi

  • Lotto, doppia vincita record a Cassano Magnago: due quaterne da oltre 400mila euro

  • Coronavirus, la Lombardia cambia le regole: nuove norme per obbligo mascherine e mezzi pubblici

  • Meteo, temporali forti a Milano: allerta arancione della protezione civile

  • Hostess con febbre sul Ryanair Milano-Catania: paura per il covid

  • Bollettino coronavirus Milano: trovate altre 16 persone infette, risalgono i ricoveri

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MilanoToday è in caricamento