Sesto San Giovanni Today

Armato, rapinava studenti fuori da scuola: incastrato da un tatuaggio sulla faccia

In manette è finito un trentatreenne palermitano, ma residente a Milano. Tra novembre e gennaio ha rapinato almeno dieci studenti, tutti minacciati con un coltello. Ora è in cella

Dieci le vittime dell'uomo - Foto repertorio

Le vittime le sceglieva sempre allo stesso modo: tutti studenti, tutti fuori da scuola e, sempre, tutti soli. L’azione durava poco: il tempo di mostrare il coltello, prendere il bottino e fuggire. Credeva di essere al sicuro, introvabile, ma purtroppo per lui non aveva fatto i conti con un segno particolare non da poco che portava con sé. 

E’ stato arrestato dai carabinieri di Milano un trentatreenne palermitano, ma residente nella città meneghina, ritenuto il responsabile di almeno dieci rapine compiute ai danni degli studenti delle scuole di Sesto San Giovanni. A mettere nei guai l’uomo è stato un grosso tatuaggio sul volto, che lo ha incastrato. 

I carabinieri, che già lo avevano fermato lo scorso 16 gennaio per tre colpi, lo hanno ora accusato di altre sette rapine, tutte avvenute tra novembre e l’inizio del nuovo anno. Il rapinatore era perfettamente seriale: si avvicinava - a volto scoperto - alle vittime con la scusa di una sigaretta, mostrava un coltello con una lama da otto centimetri e si faceva consegnare cellulari e soldi. 

L’uomo, riconosciuto dagli stessi studenti proprio grazie al tatuaggio, è ora in carcere a Bergamo. 
 

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)

  • Treno settebello solo andata.

Notizie di oggi

  • Politica

    Autonomia, Maroni firma il decreto per il referendum: si vota il 22 ottobre

  • Video

    Ristorante, bar o tabacchino? Duello aperto tra due locali in pieno centro

  • Incidenti stradali

    Milano, incidente sulla Tangenziale Ovest, tir si schianta contro un'auto: traffico in tilt

  • Baggio

    Nasconde 70 grammi di cocaina dietro l'acquario del salotto di casa: arrestato pusher

I più letti della settimana

  • “Fascista di merda”: candidata consigliera insultata e aggredita in strada a Sesto, ferita

  • General Electric di Sesto, continua il percorso verso la reindustrializzazione della fabbrica

  • Presidio di solidarietà, Trezzi: «Un messaggio contro chi usa violenza verbale e fisica»

    Torna su
    MilanoToday è in caricamento