Sesto San GiovanniToday

Due violente risse tra spacciatori: il questore chiude un locale di Sesto San Giovanni

E' indagato in stato di libertà il proprietario dell'attività, un cittadino turco di 38 anni

La polizia sul luogo

Dopo una violenta rissa il questore di Milano ha sospeso la licenza del Percin Ayasofya Doner Kebap di piazza IV Novembre a Sesto San Giovanni (Milano). La Polizia di Stato, nell'ambito dell'attività di prevenzione e controllo del territorio disposta dal questore Marcello Cardona, monitora i locali pubblici mediante i sistematici servizi finalizzati al contrasto dei fenomeni di criminalità. Il decreto di sospensione ai sensi dell’articolo 100 del Tulps avrà una durata di 15 giorni a partire dal 23 luglio.

Nella serata di mercoledì era stata segnalata una lite da cui era scaturita una violenta rissa tra cittadini stranieri in piazza IV Novembre a Sesto San Giovanni. All’arrivo delle volanti dei Commissariati di Sesto San Giovanni e di Cinisello Balsamo, i protagonisti della rissa si sono dati alla fuga. I poliziotti sono riusciti a bloccare uno dei contendenti, un egiziano 32enne con precedenti penali per spaccio di droga, indagato in stato di libertà per rissa. E' stato identificato, inoltre, un dipendente del locale, un salvadoregno di 32 anni, privo di permesso di soggiorno e quindi deferito all’autorità giudiziaria di Monza. Così come è indagato in stato di libertà il proprietario dell'attività, un cittadino turco di 38 anni.

Gli agenti del Commissariato, dalle immagini del sistema di videosorveglianza del locale, hanno constatato che la rissa si era sviluppala all’interno dell’esercizio commerciale e che nella giornata precedente era scoppiata un’altra rissa; in entrambe le risse le persone coinvolte erano in parte le stesse. Pertanto, considerato che il locale risulta essere un luogo frequentato abitualmente da spacciatori e da pregiudicati - stando a quanto indicato dalla questura - il questore di Milano ha disposto la sospensione della licenza per 15 giorni al fine di evitare il reiterarsi di attività illecite che costituiscono un concreto pericolo per l’ordine pubblico e la sicurezza dei cittadini.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (2)

  • Accogliete accogliete maledetti comuni sti

  • Maledetti cani..bisognerebbe scuoiarli vivi

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Milano, il fumo dell'azienda finisce nelle case delle famiglie: 'Qui l’aria fa schifo, irrespirabile'

  • Attualità

    Ambrogini: ecco le personalità che hanno vinto: chi sono i vincitori. "Bocciata" la Ferragni

  • Cronaca

    Rubano computer della scuola: ladri in fuga

  • Cronaca

    Buccinasco, boom di assenze a scuola: bimbi con vomito e dissenteria, "analisi sui cibi"

I più letti della settimana

  • Milano, Area B parte il 25 febbraio: Diesel "al bando" in città, sarà la Ztl più grande d'Italia

  • Perde il controllo del tir, si schianta contro il guardrail e abbatte un palo: morto un 30enne

  • Sciopera Milano Ristorazione e ai bimbi a scuola viene servito questo tramezzino: foto

  • Milano, rapina in farmacia, inseguimento e spari: arrestati una 18enne e un 19enne

  • Travolge e uccide un pedone: figlia della Boccassini indagata per omicidio stradale

  • Omicidio durante lite violenta: gli lancia una bicicletta, morto

Torna su
MilanoToday è in caricamento