Sesto San GiovanniToday

Niente più piscine comunali a Sesto San Giovanni

Il consigliere Roberto Di Stefano di Forza Italia denuncia la chiusura delle tre strutture sestesi

Roberto Di Stefano "celebra" un provocatorio rito funebre davanti a una piscina di Sesto San Giovanni

Il servizio offerto dalle piscine comunali a Sesto San Giovanni non c'è più, le tre strutture sono, infatti, chiuse e i cittadini per nuotare sono costretti a trasferirsi a Milano, Cologno Monzese e Cinisello Balsamo.

"Negli ultimi anni – commenta Di Stefano  – sul tema piscine le abbiamo viste proprio tutte: ricorsi sulla regolarità del bandi, inutilizzo dei fondi europei per riqualificarle, denaro pubblico sperperato (oltre mezzo milione in 5 anni al gestore e 800 mila euro per la sistemazione della De Gregorio), casi di legionella, uso politico degli impianti, fino al non consentire l’accesso agli uomini pur di arruffianarsi la comunità musulmana in barba alla costituzione Italia. Nonostante tutto questo, le tre piscine sono state chiuse. La Carmen Longo per atti vandalici, l’Olimpia per lavori di manutenzione e la De Gregorio per un debito di 180mila euro con i fornitori di acqua e gas. Una situazione che ha finalmente indotto il consiglio direttivo della Geas, a togliere il diritto di appartenere alla Polisportiva, alla sezione nuoto presieduta dall’ex sindaco Oldrini, per essere venuta meno alle norme statutarie che stabiliscono le condizioni irrinunciabili per mantenere l’adesione".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il figlio torna tardi a casa: papà scende, prende a schiaffi gli amici 17enni e ne accoltella uno

  • Morto Manuel Frattini a Milano: infarto durante una serata di beneficenza

  • A Milano inaugura TigellaBella: all you can eat di tigelle e gnocco fritto con salumi e formaggi

  • Milano, Deejay Ten domenica 13 ottobre: vie chiuse e mezzi Atm deviati, il piano viabilità

  • Sciopero generale a Milano, rischio caos per i mezzi: stop di 24 ore a metro, bus Atm e treni

  • Il colpo da un milione di euro a Milano e la fuga con la Fiat Uno: presa la "banda del buco"

Torna su
MilanoToday è in caricamento