Sesto San GiovanniToday

Sesto, caccia ai furbetti che non pagano le multe: riceveranno una lettera dagli avvocati

Si tratta di un ultimo avvertimento prima di provvedere alla riscossione coattiva

Una multa (immagine repertorio)

Sesto San Giovanni prosegue la lotta ai «furbetti». In questi giorni — fa sapere il comune — sono in spedizione da parte dello studio legale incaricato le lettere di sollecito per multe non pagate. Non solo, successivamente seguiranno quelle per la morosità degli asili nido, della mensa scolastica e degli affitti nelle case comunali.

Insieme agli altri strumenti messi in campo precedentemente come l’affidamento della riscossione ad una società di recupero crediti, la decadenza degli inquilini gravemente morosi dagli alloggi comunali, le nuove modalità di pagamento di alcune rette, il municipio ha deciso di affidare allo studio legale l’incarico di contattare i cittadini morosi prima di provvedere alla riscossione coattiva.

«Siamo convinti — ha dichiarato l’assessore ai tributi Virginia Montrasio — che quello dell’equità e correttezza fiscale sia un tema fondamentale per la democrazia. Chi paga regolarmente i servizi, le tasse e le eventuali multe non può essere danneggiato da chi, al contrario, pur potendo non lo fa».

Potrebbe interessarti

  • Come riconoscere l'allergia al nichel?

  • Perchè alcune persone vengono punte dalle zanzare e altre no?

  • Come difendersi dai ladri in casa in estate

  • Come avere labbra carnose ed ottenere un effetto volumizzante

I più letti della settimana

  • Milano, una notte di fuoco in via Palmanova: furioso incendio nel centro commerciale. Foto

  • Sciopero nazionale dei trasporti in arrivo: a Milano a rischio metro, bus, tram, treni e taxi

  • Marco, il ragazzo trovato morto in piscina a Milano: la tragedia dopo un bagno di notte

  • Bimba ha un tumore al cuore: salvata a Milano con il primo intervento con gli ologrammi

  • Follia su un volo Air Italy per Malpensa: uomo impazzisce e aggredisce tutti, aereo costretto a tornare

  • Lavoro, il Comune di Milano assume: aperte 350 posizioni, ecco dove inviare i curriculum

Torna su
MilanoToday è in caricamento