Sesto San GiovanniToday

M1, unite le gallerie di Restellone e Bettola: la festa in cantiere

Passo avanti simbolico nella realizzazione del prolungamento. Presenti i sindaci di Sesto e Cinisello

Foto Roberto Di Stefano

Passo in avanti sui lavori per il prolungamento della M1 da Sesto a Monza. Nella mattinata del 22 gennaio è stato abbattuto il "diaframma" che separava la galleria tra le due future fermate di Sesto Restellone e Monza Bettola. Un passaggio simbolico che segna il procedere dei lavori verso il nuovo capolinea: "Le due fermate sono essenziali per il territorio del Nord Milano e segneranno una svolta per la mobilità di questo territorio"; ha commentato Roberto Di Stefano, sindaco di Sesto San Giovanni, presente in cantiere.

Monza Bettola non sarà soltanto il nuovo capolinea della M1 ma anche un interscambio con la M5 che, da Bignami, proseguirà per Cinisello Balsamo e Monza. Tale prolungamento è stato di recente finanziato.

Di Stefano ha anche spiegato che la fermata di Sesto Restellone è già avanti nei lavori: sarà probabilmente possibile riaprire la viabilità di viale Gramsci in superficie fin dall'estate del 2019. "Il prolungamento della M1 è una priorità assoluta per il nostro territorio, un'opera strategica per modificare in meglio i trasporti e la viabilità in un'area molto vasta", ha commentato il sindaco sestese. Era presente anche il sindaco di Cinisello Balsamo, Giacomo Ghilardi.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Puzza a Milano, odore fortissimo invade la città: boom di segnalazioni. La spiegazione

  • Il pusher gli vende la carta: lui lo scaraventa nel vuoto per ammazzarlo, tradito dal video

  • Morto Manuel Frattini a Milano: infarto durante una serata di beneficenza

  • Milano, incidente tra un bus e un'auto in via Giordani: una donna in coma e due bimbi feriti

  • Milano, dramma a scuola: bimbo di cinque anni precipita nel vuoto dalle scale, è gravissimo

  • Sciopero generale a Milano, rischio caos per i mezzi: stop di 24 ore a metro, bus Atm e treni

Torna su
MilanoToday è in caricamento