Sesto San GiovanniToday

Due agenti e un infermiere eroi per caso: così hanno rianimato un uomo colpito da infarto

L'uomo, un 67enne, è stato soccorso e rianimato dai tre e poi portato in ospedale

Foto repertorio

Per puro caso erano lì, al posto giusto al momento giusto. Così, senza pensarci neanche un attimo, sono intervenuti e hanno fatto l'unica cosa possibile: salvare una vita umana. 

A scrivere il lieto fine su una storia che rischiava di trasformarsi in tragedia sono stati Silvio Pascarella, ventotto anni, Marco Amato, di trenta, - entrambi agenti di polizia penitenziaria a San Vittore - e Domenico Pollastro, 28enne infermiere all'ospedale Cardiologico Monzino. 

I tre lunedì sera stavano passeggiando tranquillamente in via Nazario Sauro a Sesto San Giovanni, quando hanno visto un uomo accasciarsi in strada, a due passi dall'Esselunga. I poliziotti e l'infermiere hanno raggiunto la vittima, un 68enne, e hanno immediatamente capito che era stato colpito da un infarto.

Allertato il 112, i tre amici hanno iniziato a praticare le manovre di rianimazione, poi continuate dall'equipaggio dell'ambulanza con il defibrillatore. Dopo qualche attimo di terrore, fortunatamente il cuore del 68enne è ripartito.

L'uomo ora si trova ricoverato alla Multimedica di Sesto: le sue condizioni sono delicate, ma può ancora lottare. Anche grazie all'intervento di quei tre eroi per caso. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Clienti delusi dal villaggio di Natale di Milano, proteste sui social e richieste di rimborso

  • Incidente in viale Bezzi, schianto tra un filobus della 91 e un camion per la raccolta rifiuti

  • Shirley, la baby sitter morta nello schianto tra un pullman Atm e un camion Amsa a Milano

  • Villaggio di Natale di San Siro, l'organizzazione ai clienti delusi: 'Le criticità verranno risolte'

  • Milano, rapinato il ristoratore dei vip: "Pistola contro per rubarmi soldi contanti e orologio"

  • Incidente tra filobus Atm e camion Amsa: indagati per omicidio stradale i conducenti

Torna su
MilanoToday è in caricamento