Sesto San GiovanniToday

Un percorso di floricultura condivisa e sperimentale

A Sesto San Giovanni, tutti i volontari che si occuppano della gestione delle aiuole, potranno partecipare al progetto “WE-RE – Risposte creative per coltivare comunità sostenibili”

Una delle aiuole di Sesto San Giovanni

Un percorso sperimentale di floricoltura condivisa per tutti i volontari che si occupano delle aiuole di Sesto San Giovanni.

Lo propone, all’interno del progetto “WE-RE – Risposte creative per coltivare comunità sostenibili” la cooperativa ACCESSO, insieme a Cicma Onlus, Bioecoservizi, Deafal ONG, Caffè Corretto, con la collaborazione di Ortobello Road e Città possibili e il contributo della Fondazione Cariplo e del comune di Sesto San Giovanni.

L’impegno profuso in questi anni dalla pubblica amministrazione nello sperimentare con successo la posa e cura di piante a basso impatto ambientale e che richiedano poca manutenzione, e i risultati che si stanno avendo in termini di elementi decorativi per un verde urbano di piacevole effetto, si coniuga così ancora una volta con l’interesse specifico del progetto We-Re, che intende creare occasioni condivise di percorsi volti al recupero, riscoperta, riduzione degli sprechi, ponendo attenzione al territorio , alle sue risorse naturali e ai volontari che ad esse si dedicano.

Il percorso di floricultura condivisa prevede tre incontri:

- Mercoledì 16 aprile, dalle 17,45 alle 19,45, preso sala Talamucci, biblioteca centrale in villa Visconti d'Aragona: presentazione del percorso formativo/sperimentale di floricoltura condivisa

-Domenica 11 e 18 maggio dalle 16,00 alle 18,00, presso il giardino botanico di Villa Mylius (fuori dalla serra didattica); Sperimentazione di modalità di riproduzione di alcune varietà di fiori e piante locali; preparazione di materiali espostivi e didattici.

“L’adozione del verde urbano da parte dei cittadini – ha dichiarato l’assessora all’ambiente Elena Iannizzi – consente di sperimentare forme di condivisione, cura della propria città e di socialità. Per questo motivo sosteniamo con convinzione questo progetto, che rappresenta sia un percorso di formazione, sia un’occasione per condividere la propria esperienza con gli altri”.

Per informazioni e per aderire alle iniziative scrivere all'indirizzo accesso@accessocoop.it

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, militare pugnalato alla gola in Stazione Centrale da un passante che urla "Allah akbar"

  • Milano, tenta di incassare il gratta e vinci rubato: beccato, in casa ne aveva altri 600

  • Milano, fumo nero e puzza di bruciato da Spontini in via Marghera: arrivano i pompieri

  • Sciopero venerdì 27 setttembre, a Milano si fermano per 24 ore i mezzi Atm: orari di metro

  • "Ritrovo di pregiudicati", la questura chiude tre bar di zona Certosa

  • Incidente sull'A4, camion ribaltato in mezzo alla carreggiata: sei chilometri di coda

Torna su
MilanoToday è in caricamento