Sesto San GiovanniToday

Condannato per 'ndrangheta, lavorava nel cantiere M1 a Sesto: arrestato

L'uomo è coinvolto nell'indagine Eclissi che ha sgominato due 'ndrine a San Ferdinando (Rc)

Repertorio

Si trovava al lavoro come operaio presso un cantiere della linea 1 del metrò in costruzione a Sesto San Giovanni, in via Trento, per una ditta esterna. Ma da pochi giorni era stato condannato (a 16 anni di reclusione) nell'ambito di una indagine di 'ndrangheta. I carabinieri di Gioia Tauro lo hanno individuato nell'hinterland nord di Milano e hanno avvisato i colleghi di Sesto, perché la condanna (seppure di primo grado) è già esecutiva.

E i carabinieri sestesi, comandati dal capitano Cosimo Vizzino, sono andati in cantiere a prenderlo per arrestarlo: ora l'uomo, il 50enne Ferdinando Paparatto, si trova nel carcere di Monza. La condanna arriva in seguito all'indagine Eclissi, del 2014, su due famiglie della 'ndrangheta della zona di San Ferdinando.

Il 50enne in particolare è accusato di essere un affiliato della cosca Bellocco-Cimato, per conto della quale aveva il compito specifico di custodire e spostare le armi della 'ndrina. Nel 2014 era stato arrestato insieme ad altre 23 persone.

Potrebbe interessarti

  • Come riconoscere l'allergia al nichel?

  • Perchè alcune persone vengono punte dalle zanzare e altre no?

  • Come difendersi dai ladri in casa in estate

  • Come avere labbra carnose ed ottenere un effetto volumizzante

I più letti della settimana

  • Milano, una notte di fuoco in via Palmanova: furioso incendio nel centro commerciale. Foto

  • Sciopero nazionale dei trasporti in arrivo: a Milano a rischio metro, bus, tram, treni e taxi

  • Marco, il ragazzo trovato morto in piscina a Milano: la tragedia dopo un bagno di notte

  • Bimba ha un tumore al cuore: salvata a Milano con il primo intervento con gli ologrammi

  • Follia su un volo Air Italy per Malpensa: uomo impazzisce e aggredisce tutti, aereo costretto a tornare

  • Lavoro, il Comune di Milano assume: aperte 350 posizioni, ecco dove inviare i curriculum

Torna su
MilanoToday è in caricamento