Sesto San GiovanniToday

Chiesa e oratorio, ristrutturazione con le offerte dei fedeli

Succede a Sesto San Giovanni. La gratitudine del parroco

La chiesa di S. Carlo Borromeo a Sesto

Una chiesa a Sesto San Giovanni verrà riparata grazie ai contributi dei fedeli, che hanno consentito finora di raccogliere più di 40 mila euro. Siamo nella parrocchia di San Carlo Borromeo, in via Boccaccio. Chiesa e oratorio. Si trattava di interventi che non potevano essere rimandati, come il rifacimento dell'impianto elettrico e altri lavori urgenti alle parti in calcestruzzo. E che sono stati già realizzati. 

Gli interventi riguardano anche il vecchio oratorio femminile situato in via Gramsci, che non è a norma. I lavori sono stati economicamente sostenuti dai parrocchiani, che hanno contribuito con 41.077 euro anche se ne mancano ancora 6 mila, più o meno, per raggiungere lo scopo.

Il parroco, don Emanuele Beretta, si dichiara riconoscente nei confronti dei suoi parrocchiani che "donano chi piccole gocce chi boccate d'ossigeno per sostenere il nostro debito", e ha pubblicato sul bollettino parrocchiale la lista dei lavori in modo da rendere l'opera più trasparente possibile. 

Potrebbe interessarti

  • Come riconoscere l'allergia al nichel?

  • Perchè alcune persone vengono punte dalle zanzare e altre no?

  • Come difendersi dai ladri in casa in estate

  • Come avere labbra carnose ed ottenere un effetto volumizzante

I più letti della settimana

  • Milano, una notte di fuoco in via Palmanova: furioso incendio nel centro commerciale. Foto

  • Sciopero nazionale dei trasporti in arrivo: a Milano a rischio metro, bus, tram, treni e taxi

  • Marco, il ragazzo trovato morto in piscina a Milano: la tragedia dopo un bagno di notte

  • Bimba ha un tumore al cuore: salvata a Milano con il primo intervento con gli ologrammi

  • Follia su un volo Air Italy per Malpensa: uomo impazzisce e aggredisce tutti, aereo costretto a tornare

  • Lavoro, il Comune di Milano assume: aperte 350 posizioni, ecco dove inviare i curriculum

Torna su
MilanoToday è in caricamento