Sesto San GiovanniToday

Autista Atm chiede di mettere la museruola al cane e viene aggredito da un culturista

L'uomo è stato identificato e denunciato. L'aggressione era avvenuta il 5 luglio

Immagine repertorio

È stato identificato e denunciato l'uomo che lunedì 5 luglio aveva picchiato un autista Atm della linea 700 a Sesto San Giovanni perché gli aveva chiesto di mettere la museruola al suo cane, un grosso Amstaff. Si tratta di un culturista italiano di 46 anni residente in città.

Ed è stata proprio la descrizione del suo fisico e del cane che ha permesso al nucleo di polizia giudiziaria della locale di arrivare a lui e denunciarlo per violenza a incaricato di pubblico servizio, lesioni personali, danneggiamento aggravato e interruzione di pubblico servizio.

Autista Atm picchiato dal proprietario del cane

Tutto era accaduto intorno alle 18 ne pressi di viale Matteotti quando l'aggressore, secondo quanto ricostruito, era salito a bordo del mezzo con il suo grosso cane. La discussione era nata quando l'autista gli aveva fatto notare che per ragioni di sicurezza avrebbe dovuto mettere la museruola all'animale. Discussione a cui erano seguiti insulti e minacce e, al culmine del litigio, l'aggressione.

L'autista Atm era stato colpito mentre si stava avvicinando al posto di guida per chiedere l'intervento delle forze dell'ordine, ma fortunatamente sotto lo sguardo basito dei passeggeri il dipendente della società di trasporto era riuscito ad avvicinarsi al gabbiotto di guida. Una volta all'interno il culturista lo aveva mandato in frantumi a suon di calci e pugni.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Infine l'aggressore si era allontanato prima dell'arrivo della polizia locale. L'autista era ricorso alle cure del pronto soccorso dove era stato medicato e dimesso con una prognosi di cinque giorni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bollettino contagi 30 maggio 2020: morti senza fine, ancora 67 persone. Contagi stabili

  • Bollettino Coronavirus in Lombardia: 38 morti e +354 positivi, il 70% dei nuovi casi in Italia

  • Bonus bici valido a Milano, l'elenco dei Comuni: ecco come richiederlo

  • Bollettino Coronavirus in Lombardia e a Milano: tamponi quasi 'spariti', dati ininfluenti

  • Bollettino coronavirus Lombardia: 12 morti, risalgono i contagi. In totale meno persone malate

  • Ogni quanto bisogna pesarsi?

Torna su
MilanoToday è in caricamento