Sesto San GiovanniToday

Dimissioni inaspettate per il vicesindaco di Sesto San Giovanni

Felice Cagliani, durante il consiglio comunale di lunedì 12 gennaio, ha lasciato l'incarico. Al suo posto Andrea Rivolta sempre del Partito Democratico

Il nuovo vicesindaco Andrea Rivolta

Nell'ultimo consiglio comunale di lunedì 12 gennaio, il vicesindaco di Sesto San Giovanni Felice Cagliani ha presentato le sue dimissioni per motivi personali. È il secondo politico, durante questo mandato, che lascia questo incarico (l'altro fu Claudio Zucchi).

Il sindaco Monica Chittò ha nominato come nuovo vicesindaco l’ex capogruppo e attuale consigliere comunale Pd Andrea Rivolta.

"Nei prossimi giorni - ha dichiarato Andrea Rivolta - entrerò a far parte della giunta comunale di Sesto San Giovanni, subentrerò a Felice Cagliani che ha deciso di dimettersi per ragioni personali.Assumerò la carica di vicesindaco e manterrò le sue deleghe. È per me motivo di grande orgoglio ricoprire questo ruolo in una città così importante come la nostra.Voglio innanzitutto ringraziare il mio sindaco Monica Chittò per l'opportunità che mi offre e la fiducia che con questa scelta dimostra di avere in me. È per me una sfida nuova che mi entusiasma e che affronterò con il massimo dell'impegno, per onorare il mio compito, per lavorare al servizio dei mie concittadini. Sono felice di poter lavorare per Sesto San Giovani, la mia città".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mafia, a Milano il prefetto chiude L’Antica pizzeria da Michele, storico locale napoletano

  • "Sono stata incastrata", la comandante della Locale pizzicata con la coca denuncia i carabinieri

  • Grave incidente in autostrada A4, auto ribaltata: giovane 27enne rianimato sul posto

  • Incidente davanti al treno deragliato: Madeline è morta a 21 anni uccisa dal pirata fatto di coca

  • Distratti dal treno deragliato, incidente sull'A1: morta ragazza di 21 anni, feriti gravi tre amici

  • Milano Lancetti, uomo travolto da un treno in stazione: gravissimo

Torna su
MilanoToday è in caricamento